COMUNICAZIONE DELLA DIOCESI


 

 

Per contrastare la diffusione del “coronavirus”, che sta interessando anche l’Emilia Romagna, il Presidente della Regione ha firmato oggi, domenica 23 febbraio, un’ordinanza che sospende fino al prossimo 1 marzo:

 

·         le manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva, ecc., svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico;

 

·         la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza;

 

·         la sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, dei beni culturali e del paesaggio, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi;

 

·         la sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero.

 

In considerazione di tale ordinanza, sentito anche il Prefetto di Modena, nei territori dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola e nella diocesi di Carpi le parrocchie e gli enti ecclesiali sospenderanno le attività che rientrano nell’elenco indicato dalla Regione. Sono inoltre sospese le celebrazioni liturgiche feriali per l’intera settimana da lunedì 24 febbraio a sabato 29 febbraio compreso.

 

 

 

Per quanto riguarda le Messe prefestive di sabato 29 e le Messe festive di domenica 1 marzo, verrà diffuso un aggiornamento entro giovedì sera.

 

 

 

In sostituzione della celebrazione del Mercoledì delle Ceneri, il 26 febbraio, i fedeli sono invitati ad un momento di preghiera e meditazione personale e in famiglia, anche con l’ausilio delle celebrazioni trasmesse alla radio e alla televisione.

 

 

 

I funerali si celebrino in Chiesa chiedendo la presenza di un numero ristretto di persone. È opportuno sospendere per l’intera settimana le benedizioni annuali alle famiglie.

 

 

 

+ Erio Castellucci

 

A tutti i presbiteri e i diaconi dell'Arcidiocesi di Modena-Nonantola

 

 

 

Buonasera,
sulla base di quanto già comunicato in merito alla sospensione delle celebrazioni pubbliche a seguito dell’ordinanza sulle misure per contrastare il coronavirus, l’Arcidiocesi darà la possibilità a tutti i fedeli di seguire la Santa Messa del Mercoledì delle Ceneri - celebrata dall’Arcivescovo in Duomo alle ore 18 - grazie alla diretta televisiva su Trc (canale 11) e TvQui (canale 19).
Sarà questa l’unica possibilità di partecipare alla celebrazione, che non prevedrà l’accesso dei fedeli in Duomo in osservanza alla suddetta ordinanza.
Un caro saluto,
Arcidiocesi di Modena-Nonantola

 

 

 

 

 



 

 

 

 



Articolo tratto da: Parrocchia dei Santi Nazario e Celso in Albareto (Modena) - http://www.parrocchiadialbareto.modena.it/
URL di riferimento: http://www.parrocchiadialbareto.modena.it/index.php?mod=read&id=1514717917